Synopsis

Con Killing Eve, Phoebe Waller-Bridge ha creatono spy-drama che si rifiuta di giocare secondo le regole del genere. Non solo è stato spesso divertente, ma è incentrato su due forti personaggi femminili: Villanelle (Jodie Comer), una serial killer alla moda ma sociopatica, e Villanelle (Sandra Oh), l’agente dell’intelligence britannica incaricata di rintracciarla – il cui gatto seducente e la relazione del topo è amplificata dalla chiara chimica sessuale che si frappone tra loro. (Come è stato infine rivelato, la bisessuale Villanelle ha sempre avuto un debole per le brune dai capelli ricci.) La prima stagione si conclude con le due esauste a letto insieme, entrambe ad ammettere di essere diventate ossessionate l’una dall’altra.