Synopsis

Molti di noi, per chi come me ha trent’anni o giù di li, sono cresciuti con i Power rangers. La serie, negli anni 90, ebbe un successo incredibile tra i bambini (superato solo da Sailor Moon, negli stessi anni). Nel corso degli ultimi 20 anni sono stati creati un’infinità di spin-off che però non hanno mai raggiunto la celebrità che raggiunse la prima serie. Adesso la Saban cerca di rilanciare la serie e questa volta lo fa sul grande schermo, in un reboot al cinema.

Lo scorso anno David Yost, l’attore che interpretava Blu Ranger nella storica prima serie, ha dichiarato di essere gay e ha rivolto accuse molto pesanti alla produzione e al cast del telefilm per ragazzini

“Sono stato definito f*** troppe volte, dagli autori del film, dai produttori, dai direttori. So per certo, che gli altri protagonisti del film, furono chiamati dai produttori per rispondere a domande sulla mia sessualità. E’ stato umiliante scoprirlo. Stavo così male che ho avuto paura che l’avrei fatta finita”.