Titolo originale: We Shall Overcompensate
Diretto da: Jamie Travis
Scritto da: Drew Hancock

TRAMA Amy inizia a fantasticare sull’avere un fidanzato segreto. Per far colpo su Liam, Karma si fa coinvolgere in una protesta a scuola.

RECENSIONE  Tante cose vengono allo scoperto in questo terzo episodio  di “Faking it – Più che amiche”, soprattutto per quanto riguarda l’attrazione che Amy ha nei confronti della sua amica Karma, purtroppo (a quanto pare) non ricambiato.

Nel liceo c’è aria di protesta, una multi nazionale del web (che fa il verso a google ma che ha un nome diverso) decide di donare alla scuola  sei milioni di dollari (oltre che uno smartphone e un tablet ad ogni studente). Questa cosa provoca una reazione furibonda, capeggiata da Liam, da parte degli studenti che decidono di occupare la scuola. Non sono intenzionati a perdere la propria privacy e “vendersi” ad una multinazionale. Unica voce fuori dal coro Lauren, la sorella di Amy, e le sue due “scagnozze” (che, più che per ideali, lo fanno per pura frustrazione e obbedienza). Ma la protesta della scuola è solo un pretesto per dare spazio a vari situazioni sentimentali che coinvolgono le due protagoniste. Karma è sempre innamorata di Liam, l’attrazione tra i due è palese ma questa volta Karma non è l’unico centro dell’attenzione del belloccio: un altro personaggio (sexy ed estremamente provocante) si presenta nella scuola: Soleil. Inutile dire che tra Liam e Soleil si legge una tensione sessuale alle stelle e questo provoca le gelosia di Karma. Devo dire che Liam è un bel personaggio, oltre che essere oggettivamente un bellissimo ragazzo. Quando Amy, gelosa, chiede a Karma per quale motivo è attratta da un ragazzo che conosce appena, la risposta è semplice: “ha mille qualità, ha degli ideali…”. E la realtà è questa. Liam non è il classico bamboccio a cui i telefilm americani (stile Pretty Little Liars) ci ha abituati perchè nel contesto in cui agisce (pur avendo quell’aria scanzonata) riesce ad essere comunque “pieno di contenuti”. Nel tumulto della propria adolescenza (e degli ormoni a palla, come si suol dire) la sua unica attenzione non è solo quella verso le persone del sesso opposto ma anche rendere la scuola (e la società) un posto migliore, e si è visto anche negli episodi precedenti in cui ballava con Shame senza nessun pregiudizio. Non a caso, come si è detto, è proprio lui a capeggiare l’occupazione. Ovviamente questo a Karma non interessa particolarmente, pur arrancando delle “scuse” quando Amy  le chiede il motivo dell’attrazione dai due. A Karma (ma anche ad Amy) non interessano le prese di posizioni personali su temi sociali ed etici. Sono prese entrambe da due cose molto diverse. Karma è presa dal voler diventare popolare a tutti i costi e dall’attrazione che prova per Liam e Amy dallo scoprirsi davvero lesbica e dall’attrazione che prova con la propria migliore amica. Amy, un pò per gelosia e un po’ per voglia di conformismo, inizia a pensare di poter trovare anche lei un “fidanzato segreto”. Inizialmente le sue attenzioni ricadono su un ragazzo anticonformista (ma lo è a tal punto da risultare alquanto ridicolo, tanto da creare delle situazioni molto divertenti) e poi su un nerd che dimostra (con delicatezza e ingenuità) interesse nei suoi confronti. I due arrivano anche a baciarsi, ma Amy lo fa ovviamente per ripicca. Shame, che da bravo pettegolo, si rende conto della situazione: “Lei ama lei che però ama un altro”, va, nel finale, a casa di Amy per chiederle se Karma è bisessuale. Ma la risposta che la ragazza gli da non è un si. Gli dice semplicemente la verità ed aggiunge che lei però è probabilmente lesbica. Saprà Shame mantenere il segreto?

Altre cose che ti potrebbero interessare...