E’ un piacere rivedere Sailor Moon in una veste completamente rinnovata e questa volta completamente fedele al manga, che tanto ha appassionato la generazione cresciuta negli anni’90. Ho tanti ricordi di quando ero bambino che mi legano a questo anime, ricordo la prima volta che ne vidi un episodio. Avevo una decina d’anni e una mia amica mi “costrinse” a sintonizzarmi su Canale 5. C’era l’ultimo episodio della prima stagione. Lo amai sin da subito. 

A distanza di 20 ora il canale giapponese niconico.jp non solo trasmette la nuova serie a cadenza bisettimanale GRATUITAMENTE ma ci regala anche i sottotitoli in italiano ( e in tante altre lingue). Un ottimo prodotto tra l’altro.

Sailor Moon Crystal – 1×02 – Ami (Guida all’episodio)

TRAMA UFFICIALE Per una strana coincidenza Usagi è diventata amica in breve tempo di Ami Mizuno, una ragazza prodigio con un quoziente di intelligenza di 300. Una compagna di scuola che Ami frequenta è sospettosa, ma…

RECENSIONE In questo episodio facciamo la conoscenza di Ami, studentessa brillante dell’istituto in cui studia Usagi. La ragazza presenta le stesse caratteristiche che tanto avevamo amate nella serie classica: introversa, cordiale e anche estremamente cupa. La futura Sailor Mercury vive all’interno di se un conflitto: sa che la cosa da fare è dedicarsi allo studio ma rimpiange quello che non ha mai avuto (quello che solo Usagi e le altre ragazze le sapranno dare) ossia la spensieratezza degli anni che sta vivendo. Gli altri ragazzi parlano di lei come un mostro ( non a caso l’episodio italiano dedicato al suo arrivo fu intitolato “Un mostro…ma di bravura”) per via del suo alto quoziente intellettivo.

Amy rappresenta quello che un bravo giapponese medio dovrebbe essere. Quello che la società nipponica richiede ai proprio abitanti. Scuola, lavoro. Eccellere in tutti gli ambiti. In questo è stata brava la Takeuchi a rappresentare in Amy il modello (tormentato) di una società che chiede ai ragazzi ( e anche ai bambini) di sacrificare tutte le proprie forze per il progresso e l’efficienza. Di contralto Usagi è tutto il contrario di Amy, una ragazza svogliata, a volte di una sciocchezza disarmante che rasenta la stupidità. Ma cosa hanno tanto in comune da spingerle a diventare subito amiche? Forse la voglia di crescere, il disincanto e la passione che spinge Amy davvero a divertirsi quando la ragazza coi codini biondi la porta nella sala giochi (si capisce che per la studentessa modello è la prima volta) e Amy, come non mai precedentemente, si diverte davvero. L’amicizia (e l’amore) continuano ad essere, quindi, a distanza di venti anni, il caposaldo dell’anime; la caratteristica che tanto l’ha reso popolare in tutto il mondo. Tutti noi avremmo voluto un po essere Usagi, con la sua voglia di vivere, e un po essere Ami, con la sua capacità di riuscire in ogni cosa. Ma nel loro essere straordinarie sono assolutamente comuni. Come tutte le ragazzine ( e i ragazzini) di tutto il mondo.

sailor-moon-crystal-episode-002-ami-02

CURIOSITA’ : Fa un pò sorridere che nella serie classica l’insegnante dell’istituto del cristallo (che si trasformerà nel mostro della serie) porgesse a Amy un floppy disc, che ovviamente in questa nuova versione dell’anime diventa un cd.

Altre cose che ti potrebbero interessare...