Synopsis

La serie fece praticamente nascere il termine Camp, ossia qualcosa di estremamente kitch, frivolo, omosessuale. Fece molto clamore all’epoca il fatto che in questo che è diventato a tutti gli effetti un classico della tv i due protagonisti, Batman e Robin, sembrassero una coppia gay a tutti gli effetti, cosa che provocò numerose polemiche dalle perbeniste associazioni conservatrici dell’epoca. La serie venne epurato da ogni riferito gay e finì presto nel dimenticatoio per qualche decennio. Solo il recente interesse per l’amarcord l’ha riportata (fortunatamente) in auge.

TRAMA UFFICIALE Il piccolo Bruce Wayne assiste impotente all’assassinio dei suoi genitori da parte di un ladro e giura a se stesso che da quel momento la sua vita sarà dedicata alla causa della giustizia. Divenuto adulto e molto ricco, Bruce vive apparentemente senza problemi nella sua lussuosa villa di Gotham City in compagnia del giovane Dick Grayson, della zia Harriet e del maggiordomo Alfred. Nessuno sospetta che sia proprio lui il misterioso uomo pipistrello che risponde alle richieste di soccorso della polizia e che, con l’aiuto di Robin, riesce a sgominare intere bande di malviventi. Solo il fido Alfred è al corrente del segreto di Bruce. Neppure la zia Hariett sospetta quali bat-meraviglie si celano nei bat-sotterranei della bat-villa…