Synopsis

E’ di fatto uno dei maggiori cult del cinema, soprattutto del cinema degli anni ’90. La commedia di Robert Zemeckis con Maryl Streep e Isabella Rossellini nei panni della perfida Lisle von Rhoman fu inizialmente diretta ad un pubblico di famiglie, racconta la stessa Rossellini: – Quando il film uscì nelle sale, Robert Zemeckis era memore del successo di Roger Rabbit e i film che girava ai tempi erano davvero grandi. Erano certamente film per famiglie, e quando girò “La morte ti fa bella”, voleva fosse anche questo un film per famiglie – . In una lunga intervista al sito internet PrideSource, la Rossellini si confessa a tutto campo, e continua: – Poi arrivo un tecnico dello studio e disse che secondo una ricerca era in realtà un film gay – . L’attrice si dimostra molto divertita dall’interesse della comunità gay per questo film e aggiunge: – So per certo che donne come Judy Garland e Barbra Streisand sono particolamente apprezzate nella cultura gay. E so che piacciono donne forti e dal carattere imponente, mi chiedo quindi come mai una donna forte si e una casalinga no? –